TRESMART > Manuale > Sintassi English  Italiano  Deutsch

SINTASSI DI TRESMART.INI

Il file Tresmart.ini è il file di testo che contiene la configurazione di Tresmart - in altre parole: quello che Tresmart deve fare.

È accessibile dal menu Start→Programmi→Tresmart. Sempre dallo stesso menu si può accedere al file "modello per Tresmart.ini". Inoltre il file Tresmart.ini è aperto automaticamente ogni qualvolta Tresmart rilevi un problema di configurazione. Chiudilo prima di continuare, altrimenti potresti confonderti se viene aperto una seconda volta.

Puoi dare un'occhiata al file Tresmart.ini attualmente fornito con Tresmart.

Non ti lasciare intimorire dalla sintassi che segue! Dovresti essere in grado di fare quasi tutto soltanto cambiando due o tre valori nel Tresmart.ini fornito con Tresmart, semplicemente seguendo le brevi istruzioni contenute nel file stesso, e/o seguendo i messaggi di errore che ottieni.



Il file Tresmart.ini contiene delle istruzioni di questa forma:
parametro = valore
Le istruzioni sono terminate dalla fine della linea. Gli spazi fra i vari elementi dell'istruzione non contano. Il parametro (ma non il valore) può essere scritto indifferentemente a lettere maiuscole o minuscole. Si può scrivere anche:
   PaRaMeTrO=   valore
Tutto quello che segue // su una riga viene ignorato:
parametro=valore // questo è un commento
C'è una sola "istruzione" senza il segno di =:
stop
Tresmart interrompe la lettura di Tresmart.ini appena legge questo comando, e tutte le righe che seguono vengono ignorate.

Un numero di telefono ben formato è costituito da una o più cifre, eventualmente precedute dal carattere + (prefisso internazionale). Altri caratteri non sono ammessi. Esempio:
+49123456789 // ma non +49-123456789
Un caso speciale è il numero
- // il "numero vuoto"

Un nome di mailbox ben formato è costituito da un nome di mailbox (casella postale) di Eudora, eventualmente preceduto dal "percorso" costituito da uno o più nomi di cartella di Eudora, ciascuno seguito dal carattere di separazione \. Eventuali spazi prima e dopo il carattere di separazione vengono ignorati. Esempi:
sms // la mailbox "sms", allo stesso livello delle mailbox In e Out
messaggi SMS\Lavoro // la mailbox "Lavoro" contenuta nella cartella "messaggi SMS"
sms \ mamma / papà // la mailbox "mamma / papà" contenuta nella cartella "sms"

myname
Se scrivi
myname = Albert Einstein
e non specifichi mynumber, allora nei messaggi salvati il tuo indirizzo di e-mail sarà
Albert Einstein <#@sms>
Scrivere
myname =
o omettere del tutto l'istruzione, equivale a scrivere
myname = me

mynumber
Se scrivi
mynumber = +49123456789
e non specifichi myname, allora nei messaggi salvati il tuo indirizzo di e-mail sarà
me <+49123456789@sms>
Scrivere
mynumber =
o omettere del tutto l'istruzione, equivale a scrivere
mynumber = #
Il valore di mynumber deve essere un "numero di telefono ben formato" (vedi sopra), oppure il valore speciale # (numero non specificato).

subject
L'oggetto (subject) di una e-mail è limitato a 63 caratteri in Eudora. Dato che il testo del messaggio è ripetuto nell'oggetto, questo deve essere troncato se supera i 63 caratteri di lunghezza. L'istruzione subject specifica come deve avvenire il troncamento.
subject = fill
riempie l'oggetto fin dove possibile, e appende ellipsis (vedi dopo) se c'è stato un troncamento.
subject = adjust
come fill, ma non tronca le parole.
subject = 1 // o = 2, o = 3, ..., o = 99
come adjust, ma con questo numero massimo di parole.
Scrivere
subject =
o omettere del tutto l'istruzione, equivale a scrivere
subject = fill

ellipsis
Se il testo del messaggio viene troncato nell'oggetto, gli viene appeso il valore di ellipsis. Il valore può essere una qualsiasi sequenza di caratteri (che però non può contenere la sequenza //). Per includere uno spazio all'inizio, si può racchiudere il valore tra virgolette ("), che non vengono considerate parte del valore. Esempi:
ellipsis = #
ellipsis = " []"
Scrivere
ellipsis =
o omettere del tutto l'istruzione, equivale a scrivere
ellipsis = ...

timeref
Da Tresmart 0.3.2.0 in poi. Ignorato per Treo 180/270.
Dal Treo 600 in poi ogni messaggio SMS ha due tempi (timestamps) di riferimento: quello in cui il messaggio è stato salvato sul Treo e quello proprio del messaggio.
timeref = message
significa che il tempo di riferimento deve essere ricavato dal messaggio.
timeref = record
significa che il tempo di riferimento deve essere quello di salvataggio del messaggio.
Scrivere
timeref =
o omettere del tutto l'istruzione, equivale a scrivere
timeref = message

timecorr
Da Tresmart 0.3.2.0 in poi.
Permette di spostare in avanti (valori positivi) o indietro (valori negativi) tutti i tempi (timestamps) dei messaggi SMS.
timecorr = +6
significa che vanno aggiunte 6 ore ai tempi dei messaggi.
timecorr = -8
significa che vanno sottratte 8 ore ai tempi dei messaggi.
Il caso in cui vanno specificati anche i minuti si capisce meglio con un esempio:
timecorr = +0830
significa che vanno aggiunte 8 ore e mezza ai tempi dei messaggi.
Scrivere
timecorr =
o omettere del tutto l'istruzione, equivale a scrivere
timecorr = 0

eudora
Se per caso i file di Eudora non si trovano nella cartella che si è specificata durante l'installazione di Eudora (perché se ne è fatta una copia, o perché si usano più "istanze" di Eudora, con directory di dati diverse), si può specificare la cartella così:
eudora = C:\Programmi\Qualcomm\Eudora\MyData
Questa istruzione deve apparire prima di qualsiasi istruzione mbx, in o out.
Se si omette l'istruzione eudora, o se si scrive
eudora = no
oppure
eudora =
significa che vanno usati i file "normali" di Eudora.

mbx
L'istruzione mbx specifica la mailbox in cui vanno salvati i messaggi SMS. Il valore di mbx deve essere un "nome di mailbox ben formato" (vedi sopra). Per esempio:
mbx = sms // salva nella mailbox "sms"
mbx = SMS\Lavoro // salva nella mailbox "Lavoro", che si trova nella cartella "SMS"
mbx = sms \ mamma / papà // salva nella mailbox "mamma / papà" sotto la cartella "sms"
Se i file .mbx e .toc che compongono la mailbox non si trovano nella cartella dei dati di Eudora, si può specificare il percorso assoluto di uno dei due file al posto del nome della mailbox; in questo caso non viene effettuata alcuna traduzione da nome della mailbox a nomi dei file. Per esempio:
mbx = C:/dati_eudora/sms.fol/mammapap.mbx
Se si scrive
mbx = no
oppure
mbx =
i messaggi non verranno salvati in nessuna mailbox (utile soltanto in congiunzione con i filtri, vedi dopo).

mbx con numero di telefono
(Questa istruzione può essere usata solo con una licenza).
Se dopo il comando mbx e prima del carattere = si specifica un "numero di telefono ben formato" (vedi sopra), tutti i messaggi SMS provenienti da quel numero o inviati a quel numero verranno salvati nella mailbox specificata. Per esempio:
mbx +39234567890 = Galileo Galilei
salva nella mailbox "Galileo Galilei" tutti i messaggi scambiati con il numero +39234567890.
Per tutte le altre osservazioni vedi l'istruzione mbx (senza numero di telefono). In particolare,
mbx +39234567890 = no
oppure
mbx +39234567890 =
significa che i messaggi scambiati con il numero +39234567890 non vanno salvati.

in e out
(Queste istruzioni possono essere usate solo con una licenza).
Le istruzioni in e out sono identiche all'istruzione mbx, salvo che si riferiscono unicamente, rispetivamente, ai messaggi ricevuti e inviati. Per esempio:
in  = In  // salva i messaggi ricevuti nella mailbox "In"
out = Out // salva i messaggi inviati nella mailbox "Out"

in e out con numero di telefono
(Queste istruzioni possono essere usate solo con una licenza).
Le istruzioni in e out con numero di telefono sono identiche all'istruzione mbx con numero di telefono, salvo che si riferiscono unicamente, rispetivamente, ai messaggi ricevuti e inviati. Per esempio:
in  +44345678901 = da Newton
out +44345678901 = a Newton

palmuser
Con l'istruzione palmuser si specifica il nome dell'utente del Treo, così come compare in alto a destra nel Palm Desktop. Vanno rispettate anche le maiuscole e minuscole. Per esempio:
palmuser = Albert Einstein
Il valore di palmuser può essere anche il percorso assoluto della cartella in cui si trovano i file SMS_*.PDB; in tal caso non è possibile usare la licenza. Per esempio:
palmuser = C:/mia_cartella_degli_sms

license
Con l'istruzione license fornisci il codice della licenza che ti è stato assegnato. Per esempio:
license = ABCDEF0123
Se invece scrivi
license = no
oppure
license =
intendi dire che non hai ancora una licenza, o che non vuoi farne uso.